>

Error. Page cannot be displayed. Please contact your service provider for more details. (32)

Luna di Carta

Just another artistsagainstwar.info weblog

dopo due settimane …

admin on Apr-30-2011

http://27.media.tumblr.com/tumblr_ljtlbdCc2w1qfdqxqo1_500.jpg

.. intense di mazzate e botte da orbi. Oggi, finalmente, il primo armistizio di pace tra Miuu e Akiko.

Si, ok, è primavera. Si, ok, rivaleggiano per le coccole di mamma, cioè io, e per le attenzioni dell’unico cicisbeo Shin-gi, che per altro è anche castrato e le suona a tutte e due quando proprio rompono a più non posso. Specie alla moretta.

Ma, dato il tenore e il genere delle mazzate, non ritengo giustificata da nessuna di queste ragioni tanta aggressività.

L’irrascibilità delle tue streghette pelose, infatti, ha ragiunto punte di cattiveria inaudita, perché, oltre a  marcarsi il territorio reciprocamente, si son fatte dispetti inenarrabili per i quali ho dovuto punirle entrambe. Tipo: ti faccio la pipì nella tua cuccia preferita (tanto poi lava mamma), con conseguente semi distruzione di cuscinetti, copertine morbidose, cestini di vimini et altro corredo gattesco.

Sterilizzato il maschietto pensavo di lasciar loro due intere, visto che vivono in casa e non hanno occasioni di incontri a carattere sentimentale. In effetti la salute ci guadagna (Sara è vissuta ben 21 anni intera), ma se mi fanno così proprio non potrò soprassedere ancora.

http://www.whytraveltofrance.com/images/calicocercylatour.jpg

L’ultima e poi chiudo: la gattina dei miei vicini, una europea silver calico con occhi truccati di nero (simile a quella della foto), vive tra l’appartamento del padrone e il cortile condominiale. I suoi devono essere particolarmente impegnati, così, l’aMica pelosetta ha deciso di adottarmi come sua confidente. Infatti, se pochi mesi orsono accettava una carezza di sfuggita, oggi mi insegue per salutarmi quando esco o entro, e mi si para di fronte facendomi lunghi e discorsivi miagolii.

Ieri pomeriggio rientravo parlando al telefono, così le son passata davanti senza fermarmi come faccio di solito. Un momento dopo sento mia figlia che mi strattona e mi fa: “Mamma, senti, ti sta parlando! Ascoltala!” Mi fermo, concludo in fretta i saluti con il cellulare con la scusa delle buste della spesa, quindi mi volto cadendo un po’ dalle nuvole: “Chi mi sta parlando!?” La micetta, ovvio.

Però, povera stellina, non so cosa farle di bene. Temo sia sua quella vocetta che ascolto alle volte di notte, il partner maschio (un enorme tigrato scuro) è più indipendente, ma che fare se è l’una e mezza come ieri notte? Se la sento ancora, vado almeno ad aprirle il portone e le offro uno spuntino di crocchette. Non oso però lasciarla entrare in casa, non ci conosciamo abbastanza, e poi c’è il cane.
Lu’

Addio Vittorio Arrigoni!

admin on Apr-19-2011

vittorio_arrigoni_addio_aaw_600

 

Addio Vittorio!

 

Questa sera il rientro della salma del blogger italiano Vittorio Arrigoni, ucciso brutalmente da due palestinesi e un cittadino giordano a seguito del mandato politico e istituzionale di uno Stato violento e brutale.

Lu’

Cat and the Dolphins

admin on Apr-11-2011

saluti da roma…

admin on Mar-21-2011

=(^ -^)=

L’isola dei gatti è scampata al terremoto

admin on Mar-20-2011

Ma ha finito le crocchette…

20 marzo 2011

Gli abitanti hanno sempre pensato che i gatti portassero fortuna. Che sia vero?

Tashirojima (Tashiro Island), altrimenti nota con il nome di Cat Island, isola dei gatti, è scampata al terremoto e allo tsunami che hanno devastato il Giappone. La piccola colonia di vecchietti e di felini però, a differenza di quanto si pensava subito dopo il disastro della scorsa settimana, è incolume. Ma i suoi abitanti, cento persone per la gran parte anziane, nonché un’imponente colonia di gatti dalla quale l’isola ha tratto il soprannome, hanno bisogno di aiuto, perché si trovano tagliati fuori dai rifornimenti e dai soccorsi.

Il Japan Earthquake Animal Rescue and Support ha pubblicato il seguente comunicato: “Persone e gatti sono salvi, ma il cibo scarseggia. Un volontario ha cercato di portare rifornimenti con un’imbarcazione, ma i detriti che invadono il mare rendono impossibile la navigazione. L’unico modo è andare in volo, con un elicottero. L’esercito organizzerà appena possibile un volo, che forse potrà trasportare anche cibo per gatti.” Gli abitanti di Tashirojima hanno sempre pensato che la presenza dei felini, ai quali è stato addirittura dedicato un tempio sull’isola, garantisse protezione alla popolazione. Forse avevano ragione. Gatti e anziani fanno tanta tenerezza. Speriamo che qualcuno riesca presto a portare a tutti loro beni di conforto.

http://www.giornalettismo.com/archives/118448/l%E2%80%99isola-dei-gatti-e-scampata-al-terremoto-ma-ha-finito-le-crocchette/

Rocky Roberts tribute.. :-p

admin on Feb-12-2011

Sono tremendo

(Rocky Roberts)
Con tutte le ragazze
sono tremendo
le lascio quando voglio
e poi le riprendo
nessuna mi resiste
ma mi arrendo
con una come te
spesso io mi domando
se per venirti dietro
sto perdendo
la mia reputazione

di tremendo
ancora non lo so
son deciso piu’ che mai
ad insistere con te
non mi voglio
convincere che
forse sei tremenda
piu’ di me!

rocky roberts

appena in tempo…

admin on Feb-4-2011

http://images.movieplayer.it/2007/08/13/un-immagine-del-film-shrek-terzo-45869.jpg

.. argh!

Caso vuole che dopo poco dall’intervento del Pigrotto della malesia, si sia potuta rassicurare l’intera platea che ne temeva irrimediabilmente perdute le doti seduttive. La graziosa crocerossina, appunto.

Francamente non ho idea se l’intervento stesso non provochi un picco di testosterone nel micio operato. Lo zio veterinario ha detto cmq di fare attenzione e di separarli (in casa, con quel che ne consegue), perché lui sarà ancora fertile per almeno un mesetto.

Ora lei si sta un pochino calmando, ed oggi volano affettuose zampate e morsetti alla gola quando si incontrano per caso. Lui poi, padrone incontrastato delle cose di mammina da giorni, poco fa l’ha sloggiata senza molto garbo dalla sua postazione preferita.

In tutto questo abbiam saggiato, invece, che anche la femmina marchi il territorio pur di farsi notare ed in barba alla buona educazione.  Fortunatamente Akiko non è una rumorosa, ma mi ha ridotto da due ad una le cuccette (ho dovuto lavarle ed han perso un po’ lo spessore, così le ho accoppiate e da due me n’è rimasta una).

Mi spiace un po’ per la perdita, visto che si trattava delle prime cuccette acquisatate. Domani cercherò di trovare il tempo per recarmi al negozio degli animali, altrimenti sarà per la prox settimana. Tanto in casa luoghi morbidi dove sonnecchiare ed allungarsi ce ne son parecchi, dislocati un po’ ovunque.

problemi animali

admin on Feb-3-2011

.. animali cuccioli problemi piccoli, animali adulti problemi grandi.

http://www.raleighfinearts.org/uploads/image/2010-Ph-10%20White%20Dog%20%232%20Resized.jpg

Questa è la volta del cane, che contestualmente all’intervento di Shin-gi, ha fatto tutte le analisi per un problema alla bocca e che dovrà affrontare una cura, lunga e costosa.

Io sono una amante dei gatti e, se pur ho avuto sempre cani in casa mia, non li capisco.

Il mio è un adorabile personaggio, per carità, ma come dire.. in sosta di intralcio.

Faccio esempio.

http://www.doggiestylish.com/store/images/wordpress/uploads/2011/01/bars.jpg

Stai rientrando a casa con la borsa da lavoro e la busta della spesa. Il gatto, in un gesto di sublime concessione, ti attende a 2 metri dalla porta di casa, in punta di piedi e con la codina a punto interrogativo pronto a farti la gobbina e le fusa di bentornato. Il cane no. Lui ti attende dietro alla porta ululando, ti pianta le zampotte sulle spalle a rischio di farti cadere (non sia mai che tu abbia l’ombrello perché potrebbe anche cavarsi un occhio nello sforzo) e ti impedisce ogni altro movimento che non sia partecipare alla sua gioia per il tuo ritorno. Che tu sia entusiasta o no. E ribadisco: oppure no.

Il nostro cane di casa poi, in questo è addirittura particolare. E’ cresciuto con i ragazzi e crede di essere un bambino, quindi se ti deve comunicare qualcosa, qualsiasi cosa, ti si pianta di fronte “in piedi” perché stare a quattro zampe non è cosa da esseri umani e lui ne è totalmente convinto.

http://www.doggiestylish.com/store/images/wordpress/uploads/2011/01/whippet.jpg

Comunque mi fa gran pena, povera bestiola. Specie ora che sta poco bene. Io lo curerò con tutti gli accorgimenti, come se fosse un mio lontano parente, ma nulla gli mancherà.

In generale i cani mi fanno pena, perché non hanno neppure un briciolo della dignità che caratterizza i gatti.

http://www.gilamountaindulcimers.com/images/joke-page/white-dog-cat.jpg

Per fortuna ho una valida aiutante nella cura del “nostro”. Akiko la bianca infermierina felina, che al suo arrivo lo adottò come mammo e che lo riempie di affettuose e rumorosissime fusa.

Continuo a domandarmi cos’abbiano quei tre o quattro che continuano a scrivere di me vere e proprie encicliche. Dev’essere il soggiacere a vite scialbe e senza senso, prive di contenuti e di una moralità.

C’è anche chi vuol scrivere la “vera storia” di Loredana Morandi, ma lo fa intingendo la penna nell’inchiostro del porno, della pedofilia real and online e nei reati del web. Illusi.

Solo Loredana Morandi, può scrivere la storia di Loredana Morandi.

Perché “essere Loredana Morandi è come essere Mary Poppins“:

“Praticamente PERFETTA, sotto ogni punto di vista!” e con la stessa soave leggerezza.

Lu’

due principesse…

admin on Gen-23-2011

http://sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-ash2/hs158.ash2/41220_152490424765474_100000135522197_486286_58875_n.jpg

Queste due principessine gemelle sono state adottate un mese fa e oggi restituite al mittente. La scusa: erano poco coccolose. Bleah…

E’ il gatto che sceglie il suo padrone, non il contrario. Soprattutto l’umano che desidera conquistarsi il cuore di un gatto deve ben comprendere che ha di fronte un animale sensibile, intelligentissimo e soprattutto dotato di carattere e dignità propri.

Crescere un gatto NON è assolutamente la stessa cosa di avere un cane. Quanto alle coccole bisogna meritarsele in primo luogo, poi o anche pre adozione è necessario guardarsi allo specchio e domandare all’immagine riflessa: “quanto sono coccolone io?”. Così se il tuo carattere è affettuoso, ci sono ottime probabilità che il gatto sarà affettuoso. Ma se sei distratto, nervoso o sempre di corsa, il tuo gatto sarà uno splendido oggetto di arredamento, che ti degnerà della sua attenzione solo per ricordarti di nutrirlo all’ora di cena.

L’affettuosità del gatto infatti è direttamente proporzionale alla tenerezza che riceverà, ma anche rigorosamente soggetta all’educazione, alle personalissime peculiarità del caratteriale, ai suoi gusti, quindi al rapporto con il suo padrone.

Lu’

Shinji piccino..

admin on Gen-20-2011

 http://www.kinshipcircle.org/disasters/gulfcoast/newsletters/images/red-cat2.jpg

Questi sono giorni estremamente faticosi per me, con giornate di 25 ore invece che di 24 e tanto, tanto lavoro. A condire il tutto le cartelle pazze emesse dall’esattoria dello stato, che sì è vero si concludono felicemente al telefono con l’operatore, ma che ti fanno perdere ore ed ore di attesa alla cornetta.

http://farm4.static.flickr.com/3148/2713573302_55ecf594d7.jpg?v=0

Poi le visite mediche.. Non so voi, ma qui a Roma per fare un elettrocardiogramma con il sistema sanitario nazionale ci sono liste di attesa di due mesi, guai poi ad aver bisogno di una tac per la quale l’attesa diviene eterna o quasi, o ad aver bisogno una mammografia. Queste prestazioni sono talmente irraggiungibili che gli ospedali si sono attrezzati per i privati “a pagamento”, con attese più brevi ma visita in “notturna”, anche dopo le 21.00.

http://farm1.static.flickr.com/167/396252019_a14c4c7986.jpg

Una follia. Una vera follia. Meglio non ammalarsi oppure, se proprio deve capitarti, meglio preferire la strada del day hospital o del breve ricovero ospedaliero per accertamenti. Un cardiopatico con un sospetto infarto vada subito al pronto soccorso, perché se attende due mesi potrebbe essere morto.

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/4/48/RedCat_8727.jpg

In questi giorni ho scritto molto, ad iniziare con uno splendido documento con 121 pagine di allegati; un secondo documento bellissimo all’alba della riscossa e sto scrivendo un seguito gennarino alla semina autunnale.

http://digilander.libero.it/aquatarkus/Cats/gattopalatino2.gif

La cosa che mi rattrista di più è che sia giunto il tempo per l’intervento al mio adorato leoncino personale, divenuto un gigante rosso tigrato (deve essere proprio una questione etnica, infatti i maschi tigrati rossi che ho visto sono tutti enormi).

http://cercocasa.ilcannocchiale.it/mediamanager/sys.user/131304/IMG_0997.jpg

L’intervento alle femminucce invece è l’equivalente di un cesareo ad una donna, con tanto di asportazione di utero e ovaie. Quindi, purtroppo tocca a lui, perché l’intervento sui maschietti mi dicono che non è invasivo ed il ricovero invece è in semi day hospital. Lo lascio la mattina e lo riprendo la sera.

http://www.gattoamico.it/le%20vostre%20foto/foto-amatoriali-gatti/gatto-rosso-che-dorme-800.jpg

Però, nonostante le rassicurazioni del mio veterinario, io ho un cuore gonfio di preoccupazione. Anche se affido il mio principino allo zio vero di tutti i miei animali, ed al magnifico e generoso professionista che volle curare gratuitamente la micina cieca che dopo un salvataggio rocambolesco mi portarono a casa i miei ragazzi alcuni anni fa. E che ha curato amorevolmente anche Sara ed anche tutti i nuovi piccolini.

http://i62.servimg.com/u/f62/13/52/18/86/hpim0912.jpg

Veramente mi piange il cuore. E non posso affatto evitarmi di sentirmi una egoista, perché io lo so che non gli sto evitando le risse da gatto di strada. Perché lui non è un gatto di strada, ma una bestiola intelligentissima e affettuosa. Ma, soprattutto, soffro al pensiero che possa soffrire il mio adorato piccolo gigante peloso. Sarà che dei tre è l’unico che mi vede ancora come la mamma, visto che non ha rivali e non si sente mai obbligato a farmi la smusonata di gelosia, tanto che ancora adesso se proprio vuol combinarne una delle sue mi guarda a lungo negli occhi per vedere se è permesso oppure no.

http://www.used.it/adpics/46d5773faad76b636bc9ebf95.jpg

Lato socio politico, comprendo l’opera di sensibilizzazione delle associazioni animaliste pro sterilizzazione, nonostante tutto però ritengo che sia un problema solo dell’egoismo umano. Roma è la città dei gatti e dei reperti archeologici. Lo era anche 30 anni fa e i gatti, che sono predatori, subivano un naturale controllo delle nascite. Oggi non c’è un solo gatto nei luoghi storici che non sia stato sterilizzato, infatti Roma pullula di topi e senza alcun rimedio.

L’uomo non si può sostituire alla Natura, ma come nei miti cari agli alchimisti può solo tentare, sbagliando, di sostituirsi a lei. Non è un caso che quello che noi chiamiamo civiltà, sia invece la distruzione sistematica del pianeta e delle specie.

E non è affatto un caso, che io, conoscendo bene la specie umana, le preferisca di gran lunga gli animali.

Lu’