ead>

Error. Page cannot be displayed. Please contact your service provider for more details. (11)

Luna di Carta

Just another artistsagainstwar.info weblog

Archive for the ‘Poesia’ Category

Il gatto nella casa vuota - Wislawa Szymborska

admin on Feb-7-2012

http://www.animaliblog.com/wp-content/uploads/2009/10/Gatto_europeo-5.jpg

Morire – questo a un gatto non si fa.
Perché cosa può fare il gatto
nella casa vuota.
Graffiare rampando sui muri.
Strofinarsi fra i mobili.
Qui nulla sembra mutato,
eppure è cambiato.
Nulla sembra spostato,
eppure è sconvolto.
E la sera la lampada non luce.

Si sentono i passi sulle scale,
ma non son quelli.
Anche la mano, che posa il pesce sul piattino,
non è più quella, che lo posava.

Qui qualcosa non comincia più
alla sua solita ora.
Qui qualcosa non si compie
come dovrebbe.
Qui qualcuno è stato, è stato,
ma poi di colpo è sparito
e caparbiamente ancora non c’è.

Ha guardato in tutti gli armadi.
Ha percorso le mensole.
Si è infilato sotto il tappeto a controllare.
Ha perfino infranto il divieto
E ha buttato all’aria le carte.
Che altro c’è da fare.
Dormire e attendere.

Ma lascia solo che torni,
che si faccia vedere.
Lo verrà a sapere
che così col gatto non si fa.
Camminerà verso di lui
Con l’aria di chi proprio non vuole,
piano  piano,
su zampe molto imbronciate.

E niente balzi e miàgoli all’inizio.

Wislawa Szymborska
da “Koniec i poczontek” (Fine e principio), 1993

haiku del reato

admin on Nov-25-2010

Haiku

 

 

il poliziotto grida:
tace il condannato!
spreco e rovina or
sono compagne

 

Lunadicarta

aka Loredana Morandi

si.

admin on Lug-12-2010

http://fondsecrans37.f.o.pic.centerblog.net/ut22uuyg.gif

.. tempo di segreti

admin on Mar-27-2010

http://www.giustiziaquotidiana.it/public/times_of_secret.JPG

.. mancavo.

vintage e natura …

admin on Feb-21-2010

http://www.giustiziaquotidiana.it/public/racconti_albero.JPG

Domenicale… ho realizzato una immagine che appartiene di diritto alla serie dei “riflessi”.

La ninfa, realizzata con una foto vintage che riprende una fanciulla vissuta molti anni fa (trovata in rete), è nell’immagine la voce chiara, fresca e riposante del racconto di un albero secolare.

Una voce ultraterrena udita solo dall’anima sublime, concentrata nel lungo ascolto del tenue stormire delle foglie.

Quanto diverso il mio pensiero vero, dalla paccottiglia volgare che di me si scrive.

La mia vita è semplice, come il racconto dell’albero.

Questo è il segreto, ma non v’è alcun mistero…

.. e tutto il resto è infima miseria e viltà.

Lu’

Li, 3, 6.941

admin on Feb-14-2010

http://www.giustiziaquotidiana.it/public/salar_uyuni.JPG

Lithium, Li, 3, 6.941, Salar de Uyuni, Bolivia.

Il brano degli Evanescence mi ha ispirata ad una piccola ricerca geografica e dalla tavola periodica degli elementi.

Il riferimento nella mia iconografia personale proviene dall’immagine che segue.

http://www.giustiziaquotidiana.it/public/Encounter.jpg

Ma è diversa… e ho fatto anche un piccolissimo wallpaper…

… funziona.

Lu’

nomi di fiori …

admin on Gen-9-2010

.. nomi da geisha, l’artista.

Un grazioso giochino che potete trovare a questo link.

http://farm3.static.flickr.com/2616/3731283232_a29010668e.jpg

Il mio nome in giapponese (corto)

蓮實 Hasumi (lotus reality), in italiano “la verità del loto” o “vero loto”.

三千代 Michiyo (three thousand generations)

http://www.biosurvey.ou.edu/okwild/images/wisteria2.jpg

.. oppure il nome per esteso

加藤 Katou (increasing wisteria), in italiano “glicine crescente”

三千代 Michiyo (three thousand generations)

Sono rimasta sorpresa: io adoro i delicatissimi fiori a “grappolo” del Glicine fin da bambina. Sarà perché ho vissuto e trascorso molta parte della mia infanzia tra i giardini “giapponesi” dei laghetti all’Eur e il parco della Basilica di San Paolo.

Ma i fiori sono due e posso scegliere tra il Glicine e il Loto.

Il fiore di Loto, che per la nascita in acqua ispira ad un simbolismo femminile soave e di grazia, si trova al centro della corolla del “fiore dai mille petali”, il chakra Sahasrara o “della corona”, il contatto con la “vibrazione del mondo” e con il “Divino”. Sahasrara è il chakra di coloro che percepiscono l’infinito e che, come me, hanno raggiunto il “punto di Luce” spirituale.

Non è un caso “per me” che il Glicine e il chakra Sahasrara abbiano lo stesso colore “viola”, ma è utile considerare che al chakra appartengono anche i sette colori dell’arcobaleno, la mia “bandiera”.

In ultimo il cognome delle “tremila generazioni”. Confermo: le generazioni di scrittori nella mia famiglia sono 3, il bisnonno senatore e letterato, il nonno giornalista e io.

Un giorno racconterò della storia incantata del Principe Azzurro e Oro, come me la narrava mia nonna. Una storia vera, ma pur sempre un’altra storia.

Ah! Di qui a breve passerà un mentecatto vittima di una perversione del chakra Ajna. Egli si nutrirà di quanto scrivo e ne produrrà vomito e spazzatura.

Poveretto. E’ vero, egli è affetto da una grave miopia che lo costringe a spesse lenti da vista, non c’è dubbio che a ciò si accompagni un gravissimo blocco del sesto chakra. Ma ciò che è più grave è che la persona è incapace di rimuovere il “blocco” del chakra Ajna e di pulire il proprio sguardo. Così gli appartengono l’incapacità di perdonare se stesso, la menzogna, la collera, le false nozioni su Dio, un ego gonfiato e ciò è anche dovuto alla frequentazione di persone dall’influenza nefasta. (wikipedia)

Lu’

mandorlo ..

admin on Dic-9-2009

http://www.giustiziaquotidiana.it/public/gota_lacrima.JPG

Tutto ciò che è stato scritto dagli uomini sulle donne deve essere ritenuto sospetto dal momento che essi sono ad un tempo giudici e parti in causa.

Immanuel Kant

Lu’

.. sleeping

admin on Dic-7-2009

http://www.giustiziaquotidiana.it/public/red_tree_sleeping.JPG

Oggi sono enormemente stanca, come se avessi sollevato montagne. Non dico nulla, ma un po’ per volta devo smaltire la stanchezza accumulata di giorni di lavoro durissimo, per aver sempre rimandato il riposo dovuto al benessere fisico.

Domani ricorrono 27 anni dalla morte della mia cara Nonna paterna, una persona con la quale avevo un feeling spirituale talmente forte, che volle svegliarmi nella notte della sua dipartita da questo mondo, certa di trovare un anima consapevole a ricevere il suo messaggio di addio.

Lo accolsi con la preghiera del “Padre Nostro”, perché mi trovavo alla Maddalena per il matrimonio di amici, con mio marito e mia figlia. Ero quindi su un isola in mezzo al mare, ma lo spirito non conosce i confini imposti dalla corporeità e non soffre le limitazioni dello spazio.

Certamente oggi Ella è una dei miei Angeli, ed io ho visto alcune volte la sua azione benefica come in precedenza quella del nonno, suo marito, e ne sono grata.

Ogni anno della mia vita, a marzo o in luglio, ricevo un loro dono “prezioso” o “utile” ove “pongo i miei piedi”, cioè sulla “nuda terra” il solo canale di comunicazione da me lasciato aperto alle energie del mondo “spirituale” dopo aver rifiutato un ruolo più attivo.

Rammento al “candido lettore” la triste sorte delle dita ree di intenzione.

Lu’

incanto …

admin on Nov-22-2009

L'immagine “http://www.giustiziaquotidiana.com/public/incanto_ombra.JPG” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

di uno sguardo …

Lu’