>

Error. Page cannot be displayed. Please contact your service provider for more details. (32)

Luna di Carta

Just another artistsagainstwar.info weblog

Archive for Aprile, 2010

rammenta!

admin on Apr-26-2010

http://digidownload.libero.it/emozione_delicata/rosa%20rossa.gif

non confondere mai le rose con l’ortica…

Lu’

ronf.. ronf..

admin on Apr-25-2010

… non vedo l’ora!

Lu’

admin on Apr-22-2010

http://gi105.photobucket.com/groups/m228/CV1ARFWWH1/1372611oaia4vxsjr.gif

a questo punto sarei pronta per una bella vacanza, purtroppo non posso..

ci sono troppe cose da fare…

Lu’

boku no atama wa tomato

admin on Apr-10-2010

Boku No Atama

Boku no atama wa tomato de dekite iru
Boku no atama wa tomato de dekite iru
Demo tomato no hou ga
Nasu yori suki dayo

Boku no haato wa ichigo de dekite iru
Boku no haato wa ichigo de dekite iru
Demo ichigo no hou ga
Nashi yori suki dayo

Anata no atama wa nani de dekiteru ka
Anata no haato wa nani de dekiteru ka

Boku no atama wa tomato de dekite iru
Boku no haato wa ichigo de dekite iru

http://lyricwiki.org/Paul_Gilbert:Boku_No_Atama

Io vi ho proposto uno storico brano giappofilo,

… ma guardate che ci fa con quella chitarra!!

A questo link una splendida discografia, i testi e tantissimi video:

http://www.songtexte.com/artist/paul-gilbert-43d6b3ff.html

E ho trovato il sito, che così comincia.. “con google tra le fiamme”

http://www.paulgilbert.com/000011TEST.jpg

Troppo forte, mi sto facendo un sacco di risate..

Vedi qui le lezioni di giapponese

.. che iniziano con un drammatico “chotto matte kudasai” a fumetti e proseguono in modo esilarante …

Nel menù del sito c’é questo link:

DO NOT CLICK HERE

.. chissà cos’è?

Lu’

le ragioni del cuore..

admin on Apr-7-2010

 http://dl8.glitter-graphics.net/pub/1206/1206688c98c8ducmi.gif

Le “ragioni del cuore” è uno degli argomenti piú famosi della filosofia pascaliana. Generalmente si crede che con l’espressione ragioni del cuore Pascal faccia appello a un vago sentimentalismo. Da questa pagina si può invece comprendere che egli accenna piuttosto a un tipo di ragione, indicato nella storia della filosofia fino dai tempi di Platone come “pensiero noetico” o “intuizione intellettuale”. Esso si caratterizza per l’impegno personale e la passione per la Verità. Questo modo di concepire la ricerca filosofica è espresso, ad esempio, da Socrate nell’Apologia.

B. Pascal, Pensieri S. 144, 146; B. 282, 277

 

144. Noi conosciamo la Verità non soltanto con la ragione, ma anche con il cuore. In quest’ultimo modo conosciamo i principi primi; e invano il ragionamento, che non vi ha parte, cerca d’impugnare la certezza. I pirroniani, che non mirano ad altro, vi si adoperano inutilmente. Noi, pur essendo incapaci di darne giustificazione razionale, sappiamo di non sognare; e quell’incapacità serve solo a dimostrare la debolezza della nostra ragione, e non come essi pretendono, l’incertezza di tutte le nostre conoscenze. Infatti, la cognizione dei primi principi - come l’esistenza dello spazio, del tempo, del movimento, dei numeri -, è altrettanto salda di qualsiasi di quelle procurateci dal ragionamento. E su queste conoscenze del cuore e dell’istinto deve appoggiarsi la ragione, e fondarvi tutta la sua attività discorsiva. (Il cuore sente che lo spazio ha tre dimensioni e che i numeri sono infiniti; e la ragione poi dimostra che non ci sono due numeri quadrati l’uno dei quali sia doppio dell’altro. I principi si sentono, le proposizioni si dimostrano, e il tutto con certezza, sebbene per differenti vie). Ed è altrettanto inutile e ridicolo che la ragione domandi al cuore prove dei suoi primi principi, per darvi il proprio consenso, quanto sarebbe ridicolo che il cuore chiedesse alla ragione un sentimento di tutte le proposizioni che essa dimostra, per indursi ad accettarle.

Questa impotenza deve, dunque, servire solamente a umiliare la ragione, che vorrebbe tutto giudicare, e non a impugnare la nostra certezza, come se solo la ragione fosse capace d’istruirci. Piacesse a Dio, che, all’opposto, non ne avessimo mai bisogno e conoscessimo ogni cosa per istinto e per sentimento! Ma la natura ci ha ricusato un tal dono; essa, per contro, ci ha dato solo pochissime cognizioni di questa specie; tutte le altre si possono acquistare solo per mezzo del ragionamento.

Ecco perché coloro ai quali Dio ha dato la religione per sentimento del cuore sono ben fortunati e ben legittimamente persuasi. Ma a coloro che non l’hanno, noi possiamo darla solo per mezzo del ragionamento, in attesa che Dio la doni loro per sentimento del cuore: senza di che la fede è puramente umana, e inutile per la salvezza.

146. Il cuore ha le sue ragioni, che la ragione non conosce: lo si osserva in mille cose. Io sostengo che il cuore ama naturalmente l’Essere universale, e naturalmente se medesimo, secondo che si volge verso di lui o verso di sé; e che s’indurisce contro l’uno o contro l’altro per propria elezione. Voi avete respinto l’uno e conservato l’altro: amate forse voi stessi per ragione?

(B. Pascal, Pensieri, a cura di P. Serini, Einaudi, Torino, 1967, pagg. 58-59)

Trovato in giro per la rete..

 Lu’

looking glass ..

admin on Apr-2-2010

http://www.giustiziaquotidiana.it/public/Day_Dreaming.JPG

.. per ritrovare il senso della realtà il metodo è uno solo:

“guardare allo specchio …”

Lu’