>

Error. Page cannot be displayed. Please contact your service provider for more details. (32)

Luna di Carta

Just another artistsagainstwar.info weblog

Archive for Dicembre, 2008

2 elaborazioni grafiche …

admin on Dic-29-2008

Immagine

volto di bambola..

Su web non mi fregio d’esser provetta nelle arti grafiche, però mi piace produrre immagini di gusto. I miei temi sono ricorrenti e sovente vi appare il mio nume tutelare, lo “Shutoko” del mio avatar storico .. Lunadicarta

Immagine

shutoku

Ne potete vedere una ampia carrellata su www.giustiziaquotidiana.it

Questa elaborazione grafica ve la segnalo perché è tratta da una foto scattata dal nostro amico artista fotografo Piero Taddei, durante uno dei suoi viaggi in Africa. Si tratta del volto bellissimo di una “sposa”, nel giorno del suo matrimonio. Io mi son permessa di ricrearle lo sfondo, con una antica carta geografica del continente africano tratta dai testi di Bolton, del 1766.

Immagine

.. solo un sorriso

admin on Dic-25-2008

L'immagine “http://i16.tinypic.com/86763w3.jpg” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

Ho imparato che la Vita è dura.

Ma io lo sono di più.

 

 

Vivo di poco,

forse solo di quel sorriso che ho donato,

senza timidezza,

senza ipocrisia,

senza paure,

senza risparmio.

 

 

Così, quel sorriso che ho donato con coraggio,

torna ogni giorno a rinfrancare

l’anima combattente

che c’è in me.

 

Lunadicarta

.

Se solo per un istante …

admin on Dic-20-2008

http://farm1.static.flickr.com/86/237161272_d6b738b78c.jpg

“Se solo per un istante Dio si dimenticasse
che sono una marionetta di pezza e mi regalasse un pezzo di vita,
probabilmente non direi tutto ciò che penso,
ma in definitiva penserei tutto ciò che significano.
Dormirei poco, sognerei di più,
capisco che per ogni minuto che chiudiamo gli occhi,
perdiamo sessanta secondi di luce.
Andrei, quando gli altri si fermano,
mi sveglierei mentre gli altri dormono.

 

Ascolterei mentre gli altri parlano,
e come mi godrei un buon gelato al cioccolato!
Se Dio mi facesse dono di un pezzo di vita,
vestirei semplicemente, mi butterei disteso al sole,
lasciando scoperto non solo il mio corpo,
ma anche la mia anima.
Dio mio se io avessi un cuore,
scriverei il mio odio sul ghiaccio,
e aspetterei che il sole uscisse.
Dipingerei con un sogno di Van Gogh sulle stelle
una poesia di Benedetti e una canzone di Serrat
Sarebbe la serenata che offrirei alla luna.

 

Annaffierei con le mie lacrime una rosa,
per sentire il dolore delle sue spine,
e con le labbra la carnosa sensazione dei suoi petali …
Dio mio, se io avessi un pezzo di vita …
Non lascerei passare un solo giorno senza dire alla gente
A cui voglio bene, che le voglio bene.

 

Convincerei ogni uomo ed ogni donna
che essi sono i miei preferiti,
e vivrei innamorato dell’amore.
Agli uomini dimostrerei quanto si sbagliano
al pensare che smettano d’innamorarsi
quando invecchiano , senza sapere che
invecchiamo quando smettono d’innamorarsi!

 

A un bambino darei le ali,
ma lascerei che da solo imparasse a volare.
Ai vecchi insegnerei che
la morte non arriva con la vecchiaia, ma con l’oblio.
Tanta cose ho imparato da voi uomini.

 

Ho imparato che tutti quanti vogliono vivere
sulla cima della montagna,
senza sapere che la vera felicità
risiede nella forza di risalire la scarpata.
Ho imparato che quando un neonato
stringe con il suo piccolo pugno,
per la prima volta, il dito del padre,
lo racchiude per sempre.

 

Ho imparato che un uomo ha diritto
a guardare un altro dall’alto solo per aiutarlo ad alzarsi.
Sono tante le cose che ho potuto apprendere da voi,
ma in verità a molto non avrebbero a servire,
perché quando mi mettete dentro quella borsa,
infelicemente starò morendo.
Di sempre ciò che senti e fa ciò che pensi.
Se sapessi che oggi sarà l’ultimo giorno
In cui ti vedrò dormire, ti abbraccerei forte
e pregherei il Signore affinché possa essere
il guardiano della tua anima.

 

Se sapessi che questa è l’ultima volta
che ti vedo uscire dalla porta,
ti abbraccerei, ti bacerei,
e ti richiamerei per dartene ancora.
Se sapessi che questa è l’ultima volta
che ascolto la tua voce,
registrerei ogni tua parola
Per poter riascoltarla una e un’altra volta all’infinito.
Se sapessi che questi sono gli ultimi minuti in cui ti vedo
ti direi “Ti amo”
Senza assumere scioccamente che lo sai di già.

 

Se c’è un domani e la vita ci da un’altra opportunità
per fare bene le cose,
ma se sbaglio e oggi è tutto ciò che mi resta,
mi piacerebbe dirti che ti voglio bene e che mai ti dimenticherò.
Il domani non è assicurato a nessuno, giovane o vecchio.
Oggi può essere l’ultimo giorno
Che vedi coloro che ami.

 

Però non aspettare più, fallo oggi,
perché se il domani non dovrà mai arrivare,
sicuramente lamenterai il giorno
che non hai preso tempo per un sorriso,
un abbraccio, un bacio, e che sarai stato
troppo occupato per concederti un ultimo desiderio.

 

Mantieni coloro che ami vicini a te,
di loro all’orecchio quanto ne hai bisogno,
amali e trattali bene, prenditi tempo per dirgli
“mi dispiace”, “perdonami”,”per piacere”,
“grazie” e tutte le parole d’amore che conosci.
Nessuno ti ricorderà per i tuoi pensieri segreti.
Chiedi al Signore la forza e la saggezza per saperli esprimere.

 

Gabriel Garcia Marquez

 

 

All’improvviso …

admin on Dic-3-2008

http://www.concierge.com/cntraveler/contests/?g2_view=core.DownloadItem&g2_itemId=742911

 

La notte, nel profondo dei monti,
Siedo in meditazione.
Gli affari degli uomini non giungono mai fin qui:
Tutto è tranquillo e vuoto,
Tutto l’incenso è stato inghiottito dalla notte senza fine.
La mia veste è divenuta un indumento di rugiada.
Insonne mi addentro nei boschi.
All’improvviso, sopra la più alta cima,
compare la Luna piena.

 

Ryokan

Eye to Eye - by Gihad Ali

admin on Dic-3-2008

http://www.inminds.co.uk/palestinian-boy-watches.jpg

Eye to Eye

 

By Gihad Ali

 

Look into my eyes,
And tell me what you see.
You don’t see a damn thing,
’cause you can’t possible relate to me.

 

You’re blinded by our differences.
My life makes no sense to you.
I’m the persecuted Palestinian.
You are the American red, white and blue.

 

Each day you wake in tranquillity.
No fears to cross your eyes.
Each day I wake in gratitude.
Thanking God he let me rise.

 

You worry about your education,
And the bills you have to pay.
I worry about my vulnerable life,
And if I’ll survive another day.

 

Your biggest fear is getting ticketed
As you cruise your Cadillac.
My fear is that the tank that just left
Will turn around and come back.

 

American, do you realize,
That the taxes that you pay
Feed the forces that traumatize
My every living day?

 

The bulldozers and the tanks.
The gases and the guns.
The bombs that fall outside my door;
All due to American funds.

 

Yet do you know the truth
Of where your money goes?
Do you let your media deceive your mind?
Is this a truth that no one knows?

 

You blame me for defending myself
Against the ways of Zionists.
I’m terrorized in my own land
And I’m the terrorist?

 

You think that you know all about terrorism
But you don’t know it the way I do.
So let me define the term for you.
And teach you what you thought, you knew.

 

I’ve known terrorism for quite some time,
Fifty- four years and more.
It’s the fruitless garden uprooted in my yard.
It’s the bulldozer in front of my door.

 

Terrorism breathes the air I breathe.
It’s the checkpoint on my way to school.
It’s the curfew that jails me in my own home,
And the penalties of breaking that curfew rule.

 

Terrorism is the robbery of my land.
And the torture of my mother.
The imprisonment of my innocent father.
The bullet in my baby brother.

 

So American, don’t tell me you know about
The things I feel and see.
I’m terrorized in my own land
And the blame is put on me.

 

But I will not rest, I shall never settle
For the injustice my people endure.
Palestine is OUR land and there we’ll remain
Until the day OUR homeland is secure.

 

And if that time shall never come,
Then you will never see a day of peace.
I will not be thrown from my own home,
Nor will fight for justice cease.

 

And if I am killed, it will be Falasteen.
It’s written on my breath.
So in your own patriotic words,
Give me liberty or give me death.

 

(poesia pubblicata da Lunadicarta il 21/05/2004)